Imparare l’inglese con smartphone e tablet

Le moderne tecnologie sono un alleato incredibilmente utile per tutti coloro che desiderano tuffarsi nell’apprendimento di una lingua straniera. I metodi di studio di un idioma diverso dal proprio possono essere davvero variegati ed ogni individuo ha una strategia preferenziale per apprendere il più possibile, efficacemente e nel minor tempo.

C’è chi preferisce frequentare una scuola in presenza, perché trae giovamento dall’interazione vis à vis con insegnanti e altri allievi, c’è chi opta per una full immersion trasferendosi per un periodo in un paese straniero e c’è chi ama sfruttare al meglio il mondo digitale per ottenere ampi miglioramenti nella sua padronanza della lingua.

Imparare l’inglese con smartphones e tablets è infatti oggi una delle modalità più apprezzate e facilmente accessibili per intraprendere un percorso linguistico coinvolgente e dai contorni divertenti. Ma come sfruttare al massimo questi devices per imparare l’inglese in maniera smart? Ecco qualche consiglio!

Come usare smartphones e tablets per imparare l’inglese?

Nell’era del web sarebbe quasi impensabile non sfruttare tutte le risorse presenti nella rete per approfondire le proprie conoscenze linguistiche. PC, tablets e smartphones sono infatti il mezzo più utilizzato per ricercare informazioni, frequentare corsi di lingua ed accedere a materiale realizzato in inglese, che si tratti di testi, audio o video.

Anche le più moderne scuole di inglese, come ad esempio l’istituto Wall Street English a Roma, si avvalgono delle tecnologie più all’avanguardia sia per interagire con i loro studenti che per permettere loro un apprendimento super smart. Grazie ad internet è infatti non solo possibile iscriversi ai corsi di inglese online, ma anche sostenere semplici test per valutare il proprio livello di preparazione prima di scegliere il corso da seguire.

Ed è sempre ai supporti digitali e multimediali che l’istituto di rivolge per consentire ai suoi studenti di ampliare le loro competenze in skills quali reading, speaking, listening e writing. Ci sono metodi più facili di altri per utilizzare i moderni dispositivi mobile a servizio dell’apprendimento linguistico. Quali?

 

Leggere testi in inglese

Che si sia in possesso di un tablet Android, di un iPad o di un semplice smartphone dall’ampio schermo touch, si ha tra le mani un perfetto strumento per imparare la lingua che si desidera. Si può ad esempio accedere tramite una semplice ricerca su Google a un’infinità di informazioni sui più disparati argomenti, scritte in lingua madre, che possono essere un ottimo stimolo per apprendere più in fretta: avere sotto mano un testo interessante sul proprio argomento preferito, scritto però in inglese, può incentivare parecchio nello studio.

Tablets e smartphones sono anche ideali per leggere i propri libri preferiti in lingua originale, ed immergersi in letture incredibilmente formative. Gli eBook reader sono ovviamente l’ideale per leggere su supporti non cartacei, ma i dispositivi mobili hanno ormai raggiunto un tale livello di definizione da essere eccellenti alternative.

Avere insegnanti madrelingua a portata di schermo

Grazie a strumenti come Zoom o Skype, ed alle più avanzate piattaforme che offrono corsi online, è possibile collegarsi con insegnanti e tutor madrelingua localizzati in ogni parte del mondo e tenere valide lezioni al 100% in inglese.

Una lezione virtuale con un insegnante “mother tongue” è quanto di meglio si possa sperare per mettere le basi del proprio apprendimento linguistico o migliorare le nozioni già acquisite, raffinando vocabolario e pronuncia e correggendo eventuali inconsapevoli errori.

Video, podcast e YouTube

Internet è anche un’inesauribile fonte di file audio e contenuti video, di cui fare tesoro nel proprio percorso di apprendimento. I podcast disponibili online sono ormai numerosi, così come i canali che propongono video su ogni tematica possibile.

YouTube è in questo senso un tool eccezionale per l’apprendimento: oltre ad avere accesso a profili di YouTuber provenienti da ogni angolo dei paesi anglofoni, è anche possibile impostare la funzione sottotitoli, per avere una trasposizione in testo del parlato, molto utile specialmente per chi è agli inizi dei propri studi linguistici.

Lo stesso discorso può essere fatto per piattaforme come Netflix o Amazon Prime Video, che da semplice intrattenimento possono trasformarsi in ottimi alleati per lo studio.

La potenzialità delle app

Non c’è niente di meglio che scaricare un’app dedicata allo studio dell’inglese sul proprio smartphone o tablet, per avere una buona scusa per studiare, in ogni momento e ovunque ci si trovi.

Sono molte le applicazioni che propongono metodi diversificati e fantasiosi per imparare l’inglese: da quelle pensate per i principianti a quelle ideate per affinare alcune competenze in particolare, è un’idea intelligente avere un’icona sullo schermo che ricordi sempre di essere nel bel mezzo di un percorso di studio.

Disqus Comments Loading...