Problemi OnePlus 6 risolti con l’aggiornamento OxygenOS

Nel corso delle ultime settimane, i possessori del nuovo OnePlus 6 presentato recentemente, hanno reso noto un grave problema al bootloader che consentiva l’avvio di un’immagine modificata sul dispositivo anche in caso di bootloader bloccato.

La notizie si è ovviamente diffusa a macchia d’olio, come nel caso della maggior parte di bug sulla sicurezza che riguardano la società cinese, ed il primo a segnalarlo è stato Jason Donenfeld, Presidente di Edge Security LLC e sviluppatore di XDA Developers.

La società produttrice ha riconosciuto il problema presente su OnePlus 6 ed ha rilasciato una dichiarazione in cui viene espresso quanto seriamente vengono affrontati i problemi sulla sicurezza dei propri smartphone Android.

Fortunatamente in breve tempo gli sviluppatori sono riusciti a preparare un nuovo aggiornamento OTA che arriverà sotto forma di OxygenOS 5.1.7 dalle piccole dimensioni e con ben poche voci presenti all’interno del changelog ufficiale.

Tra le novità del nuovo pacchetto, infatti, troviamo soltanto alcune voci relative alle impostazioni DND e correzioni di bug vari presenti all’interno del sistema operativo.

Il roll-out per questo nuovo minor update OnePlus 6 è partito da poche ore ma siamo sicuri che riuscirà a raggiungere rapidamente tutte le unità commercializzate nel corso di questi mesi.

Come sempre, per velocizzare il processo di ricezione della notifica OTA, vi ricordiamo che è possibile effettuare una ricerca manuale attraverso la voce Aggiornamento software presente all’interno delle Impostazioni di sistema.

FONTE: Gizchina;

Disqus Comments Loading...