Apple A13 e iPhone XI metteranno a dura prova TSMC

Entro la fine del 2019 siamo tutti in attesa dell’arrivo dei nuovissimi iPhone XI. I nuovi top di gamma avranno ancora un cuore realizzato appositamente da TSMC dopo i brutti risvolti avuti con Samsung. In passato infatti i chip prodotti da Samsung hanno regalato non pochi grattacapi alla società in quanto gli stessi andavano a consumare più batteria rispetto i chip prodotti da TSMC. Per questo motivo Apple ha preferito tagliare corto e risolvere il contratto con la casa sudcoreana. I nuovi iPhone 2019 saranno quindi dotati di processore Apple A13 prodotto dai taiwanesi.

Entro il terzo trimestre dell’anno la produzione dei nuovi chip Apple A13 entrerà sicuramente a pieno regime. Si parla ancora di chip realizzati con processo produttivo a 7nm, lo stesso che oggi viene utilizzato per i chip Apple A12 applicati agli iPhone 2018. In termini di consumo quindi possiamo stare tranquilli, direi di stare sereni anche per quanto riguarda la potenza dei nuovi processori in quanto Apple ha sempre inserito chip veramente estremi in termini di performance all’interno dei suoi iPhone.

In ogni caso per quest’anno si prevede per TSMC un anno d’oro in quanto la linea di produzione verrà sicuramente messa a dura prova. Visto l’aumentare dell’interesse verso questi chip TSMC potrebbe quindi vedere i propri ordini aumentare sia da parte di Apple con iPhone XI, ma anche Qualcomm e MediaTek. I ricavi aumenteranno a dismisura, ma ce la farà la linea produttiva a reggere?

Fonte | ITHome

Tommaso Sacco

Tommaso, Roma. Esperto di tecnologia