Moto Z4 mostra notch e Mods nei render, ma mantiene il design di sempre

Motorola ha dedicato l’inizio di questo anno ai nuovi Moto G7, sembra quindi il momento che si inizi finalmente a parlare del tanto atteso Moto Z4.

Già all’inizio dell’anno sul web sono stati proposti alcuni rumors sullo smartphone top di gamma dell’azienda, ma non era ancora chiaro verso quale direzione volessero orientarsi con la produzione di questo dispositivo.

Finalmente l’attesa delle informazioni è terminata e, nonostante queste non siano ancora ufficiali, nelle ultime ore è finalmente trapelato un render di Moto Z4 che conferma il suo design ed il mantenuto supporto ai Moto Mods.

Apparentemente il suo aspetto sembra identico al modello di precedente generazione, tuttavia questa volta la cornice superiore è notevolmente più sottile grazie al notch a goccia che nasconde al suo interno il sensore fotografico frontale.

Dalle immagini non si vede alcun sensore di impronte digitali, quindi ci aspettiamo due alternative al riguardo: troveremo un fingerprint sotto al display seguendo le orme della concorrenza, oppure l’azienda produttrice decide di sfruttare il riconoscimento facciale.

Per quanto riguarda la back cover, troviamo una composizione praticamente identica a Moto Z3. La fotocamera con singolo sensore posta in alto, il logo Motorola subito sotto ed infine i connettori dedicati ai famosi moduli che hanno contraddistinto questa serie negli ultimi anni.

Nonostante si veda molto poco chiaramente, inoltre, sembra che venga incluso ancora una volta il raro jack audio da 3,5 mm.

Per quanto riguarda la scheda tecnica i colleghi di 91mobiles sostengono che ad alimentare il dispositivo ci sarà un processore Qualcomm Snapdragon 855 che potrà interfacciarsi con un Moto Mod 5G per sfruttare la connettività di ultima generazione.

Purtroppo tra le altre informazioni emerse, sembra che non vedremo questo smartphone Android entro la fine di questo 2019. Vi ricordiamo però che quelle fornite rimangono informazioni non ufficiali, speriamo quindi che l’azienda produttrice possa rilasciare nei prossimi mesi qualche altro dettaglio.

FONTE: AndroidPolice;

Giovanni Provenzano

Perito informatico e grande appassionato del vasto mondo della tecnologia. Il mio obiettivo, ormai raggiunto, è quello di fare delle mie passioni.. il mio lavoro.