Primo aggiornamento BlackBerry KEY2 rilasciato, ecco cosa cambia

Se siete tra i primi acquirenti del nuovo ed elegante BlackBerry KEY2, sappiate che è arrivato il momento di prepararsi a ricevere il primo aggiornamento OTA.

Considerato il fatto che lo smartphone arriva a casa già con Android 8.1 Oreo pre-installato, avrete sicuramente capito che non si tratta di un aggiornamento importante e che per quello dovrete aspettare il rilascio di Android P da parte del colosso di Mountain View.

Il changelog ufficiale di questo minor update contiene principalmente le patch di sicurezza Android aggiornate a luglio 2018, inoltre viene rimossa la funzione di chiamata via Wi-Fi che caratterizza il BlackBerry KEY2.

Quest’ultima sarà probabilmente introdotta in seguito con un prossimo aggiornamento, gli sviluppatori della società avranno riscontrato alcuni bug e ritenuto saggio disabilitare questa funzione prima di creare scompiglio tra le community della rete.

Purtroppo dalla fonte non vengono riportati ulteriori modifiche sul software di sistema, tuttavia siamo sicuri che gli sviluppatori abbiano pensato alla correzione di bug minori e ad ottimizzazioni generali dell’interfaccia utente.

Se invece siete possessori del modello di generazione precedente, non temete in quanto la casa produttrice riceveranno presto le patch di sicurezza aggiornate a luglio 2018.

Il roll-out ufficiale per questo nuovo aggiornamento BlackBerry KEY2 è partito da alcune ore, sarà quindi necessario attendere fino a qualche giorno prima di ricevere la notifica OTA sul vostro dispositivo.

Vi ricordiamo che potrete forzare la ricezione dell’update effettuando una ricerca manuale attraverso la voce Aggiornamento software presente all’interno delle Impostazioni di sistema, in questo modo sarete in grado di effettuare il download del pacchetto appena questo raggiungerà il nostro paese.

FONTE: Phonearena;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.