Tutti i rumors Galaxy S9 trapelati in attesa di MWC 2018

Mancano ormai poco più di dieci giorni all’evento Samsung Unpacked che vedrà protagonista la nuova serie Galaxy S9, i due top di gamma 2018 verranno finalmente presentati dopo un’estenuante attesa presso lo stand Samsung presente al Mobile World Congress di Barcellona il 25 febbraio. Nelle ultime settimane sono stati davvero tanti i rumors sui due dispositivi, tanto da permetterci di immaginare praticamente ogni dettaglio tecnico relativo al nuovo telefono di punta del colosso sudcoreano. All’interno di questo articolo verranno raccolte in sintesi tutte le informazioni di cui vi abbiamo parlato fino ad oggi attraverso i nostri precedenti articoli, così da riuscire ad accogliere al meglio i nuovi dispositivi.

Tutto quello che sappiamo di Galaxy S9 fino ad oggi

Sembra ormai scontato che il processore a bordo del nuovo top di gamma 2018 sarà il Samsung Exynos 9810, il nuovo chip prodotto dalla stessa casa sudcoreana in grado di arrivare addirittura ad una frequenza di clock di ben 2,9 GHz. E’ stato realizzato con un processo produttivo FinFET di seconda generazione a 10 nm ed è ovviamente dotato di Intelligenza Artificiale. Grazie a queste peculiarità il Galaxy S9 in entrambe le sue varianti potrà vantare un livello di sicurezza senza eguali grazie al Deel Learning e non è, inoltre, escluso che possa essere dotato di una tecnologia per il riconoscimento del volto simile a quella presente su Apple iPhone X.

Come avrete sicuramente capito i due modelli saranno contraddistinti – oltre che dalle dimensioni – dalla diversa composizione del modulo fotografico. Il modello più piccolo, infatti, verrà dotato di un singolo sensore mentre Galaxy S9 Plus potrà vantare una doppia fotocamera per scatti di qualità decisamente migliore.

Come spiegato all’interno del nostro focus sulla fotocamera del modello più piccolo, tutto il comparto sensori verrà posizionato alla destra dell’obiettivo mentre in basso viene posizionato il sensore di impronte digitali. Nonostante quest’anno Samsung abbia scelto una posizione decisamente migliore, ci aspettiamo che questa non sia l’unica tecnologia di sblocco biometrico presente all’interno di Galaxy S9 ed S9 Plus.

Attraverso un primo confronto CAD tra il nuovo dispositivo e quello della generazione precedente abbiamo facilmente constatato che non saranno tanto le dimensioni a rendere lo smartphone differente dal noto Galaxy S8 ed S8 Plus, quanto il design che cambia nei piccoli ma importanti dettagli. Come hanno anche confermato delle recenti immagini dettagliate rilasciate dal noto leaker Evan Blass (@evleaks), il flaghisp 2018 di Samsung avrà questa volta dei bordi molto meno arrotondati – così da evitare il rischioso “effetto saponetta” – ed un display molto meno Infinity e particolarmente ispirato al nuovo Galaxy A8.

Per il colosso sudcoreano anche le cover sono un dettaglio da non trascurare, sembra che infatti alcuni modelli ufficiali accompagneranno i due dispositivi sul palco dell’evento stampa ufficiale. Verranno rese disponibili nelle colorazioni viola, blu, nero, oro e rosa ed i loro nomi saranno rispettivamente Samsung S-View e Samsung Clear View.

Si tratta di cover praticamente identiche a quelle rese disponibili lo scorso anno per i modelli di generazione precedente, l’unico evidente dettaglio lo si può notare dalla posizione e dimensione dei fori posteriori a causa del cambio di posizione del sensore di impronte digitali. Maggiori dettagli sul loro funzionamento potrete trovarli all’interno del nostro focus dedicato.

Tra tutte le informazioni trapelate fino ad oggi sono sicuramente meno interessanti quelle relative al listino prezzi. Sembra infatti che, come dichiarato attraverso il mercato cinese, Samsung Galaxy S9 e S9 Plus potrebbero avere un costo di partenza di ben 912€ con un aumento del 10% rispetto ai prezzi dello scorso anno. Si tratta di costi che probabilmente nel corso di questi mesi tutti abbiamo imparato ad immaginare, certamente però sarà un colpo per molti utenti che avevano intenzione di acquistare il dispositivo appena disponibile. Le dichiarazioni di alcune fonti dicono che i pre-ordini dovrebbero partire dal 2 all’8 marzo e con molta probabilità entro la fine del Q3 2018 già i primi utenti dovrebbero ricevere i nuovi top di gamma.

Perito informatico e grande appassionato del vasto mondo della tecnologia. Il mio obiettivo, ormai raggiunto, è quello di fare delle mie passioni.. il mio lavoro.

Close