Apple si sottomette a Qualcomm pur di avere il 5G sui nuovi iPhone

Apple e Qualcomm non hanno avuto di certo un’amicizia forte e leale, visto che si sono presi letteralmente a pugni in aula di tribunale. Il punto è che ora Apple potrebbe ritrovarsi nella condizione di doversi sottomettere a Qualcomm per la fruizione dei nuovi modem 5G. La rivoluzione è alle porte e tutti stiamo aspettando l’arrivo del 5G. Anche Apple ha in programma il lancio del suo iPhone 5G ed attendeva con impazienza i nuovi modem 5G di Intel che però sono in ritardo.

A questo punto che fare? A chi rivolgersi per i nuovi modem? Qualcomm è un leader del settore ed ha dimostrato già di saperci fare con il suo nuovo processore Qualcomm Snapdragon 855. Secondo un media taiwanese, il CEO di Apple, Jeff Williams, ha dichiarato in una testimonianza davanti alla Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti che, in circostanze ragionevoli, manterrà la cooperazione con Qualcomm e sarà disposta a pagare Qualcomm in modo ragionevole.

Leggiamo quindi tra le righe che potrebbe essere proprio la rivale in aula a fornire i nuovi modem 5G ritornando quindi a cooperare come una volta. Magari è un modo per far pace definitivamente. Intanto anche Apple sta realizzando il proprio modem 5G, ma questo non sarà disponibile fino al 2021.

Fonte | ITHome

Tommaso Sacco

Tommaso, Roma. Esperto di tecnologia