Serie Zenfone 5 ufficiale a MWC 2018, una sfida contro la concorrenza

Da diverse ore si è ormai conclusa la conferenza stampa di ASUS che vede come protagonista indiscussa la nuova serie Zenfone 5 al completo: 5, 5Z e 5 Lite fanno da padroni sul palco.

Dopo diversi rumors trapelati in rete, l’evento del Mobile World Congress 2018 di Barcellona è l’occasione perfetta per presentare ufficialmente i nuovi dispositivi che questa volta vengono proposti dalla società taiwanese con netto anticipo rispetto agli anni precedenti.

Nonostante fosse ormai chiaro il design del modello Lite, eravamo ancora tutti molto incerti sull’impatto che avrebbero potuto avere i modelli top con il grande pubblico. Tuttavia, i nuovi flagship di ASUS hanno stupito tutti durante la presentazione e si rivelano dei temibili rivali per i top di gamma di Samsung, Apple e Huawei.

ASUS Zenfone 5

Si tratta del top di gamma della serie, anche se non successivamente vedremo che la società produttrice ha realizzato un modello “Plus” decisamente più interessante.

Su questo modello troviamo un’ampio display Super IPS con diagonale da 6,2 pollici, form factor 19:9 e risoluzione di 2246 x 1080 pixel con uno straordinario rapporto screen to body pari al 90%.

Come potevamo immaginare, non manca l’iconico notch preso in prestito da Apple iPhone X che in questo caso appare più piccolo ma non ben sfruttato dal sistema operativo Android.

Il vetro frontale Corning Gorilla Glass è dotato di un’elegante effetto 2.5D, proprio come sulla back-cover del dispositivo dotata di un’effetto visivo particolarmente piacevole.

A bordo troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 636, affiancato da ben 4 o 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (espandibile tramite microSD).

Sul comparto fotografico troviamo una dual camera dotata di intelligenza artificiale, all’interno è presente un sensore Sony IMX363 con apertura f/1.8 mentre la camera secondaria viene utilizzata per il grandangolo a 120°. Non mancano la stabilizzazione ottica a quattro assi e l’AI Scene Detection.

ASUS Zenfone 5Z

Il modello Plus del top di gamma appare esteticamente uguale a quello precedentemente citato, tuttavia internamente si notano le differenze sul profilo prestazionale.

Il processore a bordo infatti è il nuovissimo Qualcomm Snapdragon 845 octa-core, accoppiato a configurazioni fino a 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

Configurazioni disponibili (RAM / Storage): 4 GB / 64 GB – 6 GB / 128 GB – 8 GB / 256 GB;

Il chip realizzato con un processo produttivo a 14 nm è anche dotato di Artificial Intelligence Engine, GPU Adreno 630 e CPU Kryo 385.

Proprio come Galaxy S9, anche questa nuova gamma di smartphone supporta il 4.5G grazie al modem Snapdragon X20 Gigabit LTE che permette di oltrepassare il limite del gigabit.

Il resto della scheda tecnica è praticamente il medesimo del modello top di gamma base, tuttavia il prezzo sarà evidentemente superiore. Non allarmatevi però, nonostante si tratti di caratteristiche tecniche incredibili la sua configurazione di base viene proposta ad un prezzo di listino di 479 €. Ecco perché questo nuovo dispositivo potrebbe essere in grado di far tremare la concorrenza, un prezzo incredibile che potrebbe rubare tanti utenti a Samsung, Apple e Huawei.

Di seguito vi lasciamo alla scheda tecnica completa comprensiva di confronto tra i due modelli top:

Il nuovo Zenfone 5 sarà disponibile a partire da aprile, mentre il modello Z lo vedremo da giugno con un bundle in cui verranno inserire le nuove cuffie ZenEar S.

ASUS Zenfone 5 Lite

Il medio di gamma si presenta con un display leggermente più piccolo da 6 pollici in risoluzione FullHD+, con form factor 18:9 e l’immancabile notch che ormai caratterizza la nuova serie di ASUS.

Ad alimentarlo ci sarà un processore Qualcomm Snapdragon 630, affiancato da 3 o 4 GB di RAM e 32 o 64 GB di memoria interna (espandibile tramite microSD).

A caratterizzare questo dispositivo è il comparto fotografico composto da ben quattro sensori, due per ogni lato.

La fotocamera principale è composta da un sensore di 20 megapixel Sony IMX376 con apertura f/2.0 ed un sensore grandangolare a 120°. Frontalmente, invece, troviamo un sensore da 16 megapixel con apertura f/2.2 ed un sensore grandangolare a 120°.

Ad alimentare il tutto, infine, troviamo una batteria da 3300 mAh che con la nuova ZenUI dovrebbe riuscire a garantire un’intera giornata di autonomia senza alcun problema.

Il dispositivo dovrebbe essere già disponibile a partire da marzo, purtroppo però la società non ha ancora rivelato il prezzo ufficiale al lancio.

Per tutti i modelli presentati durante l’evento l’interfaccia di sistema è stata completamente rivisitata, le personalizzazioni ridotte al minimo e la fluidità sembra notevolmente migliorata. Per i modelli più performanti, inoltre, troviamo diretti riferimenti a funzioni di intelligenza artificiale all’interno del software della fotocamera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.