YouTube si aggiorna su iOS per iPhone Xs e Xs Max

I primi acquirenti di iPhone Xs e Xs Max dovrebbero vedere proprio in queste ore in queste ore un significativo miglioramento della qualità su determinati video YouTube. Ciò è possibile grazie al nuovo aggiornamento rilasciato dal colosso di Mountain View all’interno dell’Apple AppStore.

Il changelog ufficiale non è poi così ampio, tuttavia il cambiamento principale viene caratterizzato dall’inserimento del supporto HDR che non viene comunque menzionato tra le modifiche della nuova versione.

La release passa alla 13.37, quindi i pochi fortunati che hanno già ricevuto il pacchetto sui propri iPhone Xs e Xs Max dovrebbero essere in grado di visualizzare la dicitura HDR accanto alle opzioni di risoluzione disponibili all’interno dei video compatibili.

Ovviamente grazie alla tecnologia presente all’interno della famosa piattaforma di streaming, sarà direttamente la funzione di qualità automatica che abiliterà i video in alta gamma dinamica sui contenuti supportati.

Se non avete mai visto un video con HDR abilitato, vi basterà sapere che questi contenuti hanno un contrasto maggiore ed offrono più colori rispetti ai video digitali standard. Ovviamente, grazie alle loro caratteristiche hardware ed al display OLED, iPhone Xs e Xs Max sono ottimi candidati per l’utilizzo di questa tecnologia.

Per quanto riguarda la risoluzione, però, ci dispiace informarvi che su YouTube non è ancora possibile visualizzare oltre il FullHD a 1080p sui nuovi melaphonini. La maggior parte dei dispositivi prodotti dal colosso di Cupertino non supporta i codec VP9 di Google, gli stessi applicati all’interno della piattaforma di streaming.

Se volete mettere alla prova il vostro nuovo gioiellino con un video HDR, vi lasciamo di seguito un chiaro sample che vi permetterà di farvi un’idea della differenza con i “normali” contenuti multimediali.

FONTE: Phonearena;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.